Kinder
AnimalieAmbiente.it / rubriche / IL VETERINARIO RISPONDE / Ho tre gatti e sono incinta: è pericoloso?

Ho tre gatti e sono incinta: è pericoloso?

Ho tre gatti e sono incinta: è pericoloso?

Sono incinta e ho tre gatti. Tutti mi dicono che devo stare attenta perché potrebbero contagiarmi la toxoplasmosi (che non ho passato), ma è davvero così facile? Quali precauzioni devo prendere?
Grazie mille, Marta

 

La Toxoplasmosi è una zoonosi ( malattia trasmissibile all'uomo) che se contratta da una donna in stato di gravidanza (che non è mai venuta a contatto con il parassita) potrebbe causare al nascituro alcuni seri problemi come danni neurologici, danni oculari oppure causare alla madre un aborto o parto prematuro.

 

Non è facile contrarre la malattia dal gatto, perché per il particolare ciclo biologico del parassita è improbabile, quasi impossibile ingerire le oocisti se vengono attuate  alcune piccole accortezze di igiene casalinga o alimentare. La precauzione da prendere è quella di non manipolare direttamente la lettiera dei gatti oppure utilizzare dei guanti monouso per cambiarla. Va cambiata tutti i giorni  poiché le oocisti eliminate con le feci necessitano di due o tre giorni per poter maturare e diventare infestanti.

 

Uno studio pubblicato dal British Medica Journal indica che la principale causa di infezione da Toxoplasma si ha mangiando carni crude o poco cotte oppure verdure non lavate bene. Pure chi si occupa di giardinaggio in stato di gravidanza è opportuno che si lavi bene le mani dopo aver manipolato la terra, per evitare di portarsi alla bocca eventuali oocisti del parassita presenti nel terreno.

 

Se si vuole stare tranquilli con i propri gatti è possibile, attraverso un prelievo di sangue, sapere se i propri gatti hanno mai contratto la malattia.

IL VETERINARIO RISPONDE:

Visualizza tutti gli articoli

@liciaanimalie

Corpo Forestale Dio li fa poi li accoppia