Kinder
AnimalieAmbiente.it / rubriche / IL VETERINARIO RISPONDE / Il mio cane ha un nodulo: che fare?

Il mio cane ha un nodulo: che fare?

16 giugno 2016
| di Giuseppe Larosa
Il mio cane ha un nodulo: che fare?

Ho un cane di due anni, si chiama Romeo, da circa tre mesi ha una pallina sulla pelle del dorso. Il veterinario dice che si tratta di un nodulo e che andrebbe operato. Io sono un po' restìo a operarlo e vorrei apettare. Lei cosa mi consiglia ?

Grazie, Giuseppe F.

 

Perché attendere? Attendere cosa? Se non è andato via in tre mesi sarebbe opportuno fare una diagnosi e scoprire di cosa si tratta. Perchè rischiare di rivisitare il paziente dopo qualche altro mese con possibili problemi molto più seri rispetto alla precedente visita clinica?

 

Non si deve mai aspettare per vedere come evolve un nodulo. Si deve sempre fare una diagnosi il prima possibile. Alcune volte, purtroppo, quel nodulino che il proprietario considera una piccola e innocua pallina si potrebbe rivelare  un piccolo, infido e pericoloso mastocitoma che, pure quando è di piccole dimensioni, purtroppo, tanto buono non è, dato che potrebbe creare seri e gravi problemi al paziente per la sua capacità, in breve tempo, di estendersi al di là dei propri margini clinicamente apprezzabili, con interessamento dei linfonodi regionali e non solo.

Nei gatti, l'asportazione senza attese e la valutazione delle caratteristiche di un nodulo, è ancora più importante rispetto ai cani, poiché statisticamente si è visto che la maggior parte dei noduli, presenti sulla loro superficie corporea, hanno purtroppo caratteristiche di malignità.

 

Ci si dovrebbe chiedere: perché lasciare sul posto, un nodulo del quale non sappiamo di cosa si tratti o non conosciamo il grado di alterazione cellulare? Per valutare le caratteristiche di un nodulo si può effettuare un prelievo di cellule con un ago sottile (agoaspirato) che, se si è fortunati ci darà, precise indicazioni sulla tipologia del tumore. Se non siamo fortunati (perchè l'agoaspirato in alcuni casi non è diagnostico) sarà opportuno effettuare, in seguito ad una biopsia, un esame istologico, che ci fornirà utilissime  informazioni, sia per la chirurgia che per l'eventuale, se necessaria, chemioterapia.

IL VETERINARIO RISPONDE:

Visualizza tutti gli articoli

@liciaanimalie

Corpo Forestale Dio li fa poi li accoppia